Progetti – Liceo Linguistico IGCSE

STAGE E CLIL (Content and Language Integrated Learning)

Scuola Europa offre agli studenti del secondo biennio e dell’ultimo anno la possibilità di intraprendere un percorso CLIL all’estero per offrire loro l’opportunità di immergersi completamente nella lingua veicolare.

Ogni anno i ragazzi partono per una destinazione diversa( Inghilterra, Spagna, Francia/Germania) accompagnati dai loro docenti di cattedra e ospitati dalle famiglie del posto. Hanno, così modo di studiare materie curriculari, quali Scienze, Storia dell’arte e Storia con docenti madrelingua in licei locali.

DIDATTICA MULTIMEDIALE

Lezione d'informatica
Introdurre nella didattica le nuove tecnologie multimediali, attraverso la preparazione di lezioni di stampo costruttivista, l’utilizzo di supporti didattici (CD, Internet, Lavagna Interattiva Multimediale, ecc.) e l’attività di laboratorio.
Migliorare la qualità della didattica affiancando al libro di testo nuovi strumenti capaci di collegare diversi linguaggi (testo, immagini, suoni) e diversi temi (ipertesto, internet) con maggiore facilità.

Incrementare l’interesse per le lezioni e l’efficacia dello studio degli alunni attraverso un ambiente di lavoro più familiare e moderno.

Incentivare l’utilizzo degli strumenti informatici e multimediali da parte degli studenti nello studio e nella preparazione di specifici elaborati scolastici (ricerche, tesine, lezioni, simulazioni, stage, ecc.).

A tal fine ogni classe è dotata di strumentazioni quali pc e lavagna Lim gestiti da docenti certificati per l’utilizzo delle Tecnologie Didattiche Digitali.

Alternanza scuola-lavoro

Secondo il dettato normativo della vigente L.107 (“Buona Scuola”) Scuola Europa propone agli studenti delle classi III e IV Liceo un progetto articolato in momenti distinti:

  • Partecipazione alle attività di IMEP (Italian Model European Parliament): simulazione in lingua inglese delle attività del Parlamento Europeo, organizzata presso Scuola Europa ed aperta alla partecipazione degli studenti delle scuole di Milano ed area metropolitana, valida per la certificazione di 50 ore svolte in un contesto di alternanza scuola-lavoro.
  • A partire dalla Terza, i Licei partecipano ad un percorso di Alternanza Scuola Lavoro articolato tra formazione in classe, attraverso gli incontri con esperti formatori del PIME in orario curricolare ed attività pratiche relative alla simulazione dei lavori in azienda, in orario extracurricolare promosse dagli stessi formatori.
  • Inoltre, durante il periodo estivo, gli studenti lavorano presso gli studi di professionisti divenuti partners di Scuola Europa, scelti tra le proposte dei genitori che mettono a disposizione gli spazi delle loro attività; attraverso l’Ordine degli Avvocati di Milano, svolgono parallelamente la simulazione di un’attività lavorativa e si orientano verso un possibile futuro universitario.

Peer to peer

Studenti durante una lezione di matematica
Agli studenti di Scuola Europa è data la possibilità di realizzare attività di educazione peer to peer, in diversi momenti della vita scolastica:

  • attività curricolari in classe: durante lo svolgimento delle ore di lezione, in momenti dedicati, gli studenti lavorano in gruppo, potenziando le capacità comunicative e sviluppando un’autonoma metodologia di ricerca, attraverso la produzione e/o il reperimento in rete e la condivisione di materiale utile alla didattica;
  • attività extracurricolari facoltative pomeridiane: agli studenti che lo desiderino, è offerta la possibilità di usufruire in orario pomeridiano dei locali della scuola (aule, biblioteche al piano) per studiare in gruppi, anche inter-liceali. Per il regolamento dell’attività si rimanda alla relative sezione regolamenti.

SCAMBI

La Scuola propone scambi culturali, educativi, linguistici nei Paesi le cui lingue sono oggetto di studio da parte degli studenti. Lo scopo è di accrescere il senso dell’identità e della coesione sociale fra i giovani, favorendone così la mobilità nel mondo e preparandoli ad interagire attivamente allo sviluppo e al miglioramento culturale, economico e sociale.

PROGETTO IMEP (Italian Model European Parliament)

Sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo
Sotto il Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e della Presidenza dell’Assemblea Capitolina

Scuola Europa è capofila del progetto IMEP, Italian Model European Parliament, simulazione delle sedute del Parlamento Europeo in lingua inglese, durante la quale gli svolgeranno tutte le funzioni degli europarlamentari.
I lavori saranno aperti a tutte le scuole di Milano e della Città Metropolitana. I lavori in commissione verranno preceduti da una cerimonia di apertura alla quale seguiranno la seconda e terza giornata, in cui si svolgerà la simulazione vera e propria. Decreterà la fine dei lavori, un’ultima sessione plenaria il quarto giorno, alla quale seguirà la cerimonia di chiusura con la relativa consegna dei premi ai migliori studenti.
La partecipazione all’iniziativa è valida ai fini dell’alternanza scuola-lavoro,per maggiori informazioni:

SITO UFFICIALE: Europeanparliament.eu
PAGINA FACEBOOK: IMEP Official Page

AVANGUARDIE EDUCATIVE

Scuola Europa riconnette i saperi didattici e i saperi della società e della conoscenza, in una didattica per scenari, ovvero centrata sull’acquisizione delle competenze del XXI secolo.

Portata all’innovazione sperimentale, aderisce al Movimento delle Avanguardie Educative (Indire) e sarà coinvolta in un processo di accompagnamento / coaching in presenza e online per essere in sintonia con la Legge 107 (Buona Scuola), con il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), con Information and Communication Technology (ICT).

I Licei hanno creato nuovi spazi per l’apprendimento in aule laboratorio disciplinari allestite con un setting funzionale alle specificità di alcune discipline ed adeguate alla didattica attiva di tipo laboratoriale, con la predisposizione dell’allestimento, degli arredi e delle tradizionali strumentazioni integrate con i dispositivi tecnologici, device, software – interazione tra sistemi informatici e di telecomunicazione-ecc.

L’elaborazione del piano orario tiene conto della dislocazione delle aule laboratoriali e della capacità di autonomia degli studenti, avviati alla consapevolezza dello studio attraverso un percorso metodologico tenuto dalla Psicologa consulente della scuola, dott.ssa Repossi.

Ogni Liceo sfrutta le opportunità offerte dalle ICT (Information and Communication Technology) e dai linguaggi digitali, per supportare nuovi modi di insegnare e apprendere, attivando la metodologia didattica denominata Tecnologie per l’Apprendimento Attivo (TEAL) e le aule dedicate, ovvero flipped classroom: cioè la lezione frontale si integra con simulazioni e attività laboratoriali per esperienze di apprendimento ricche e basate sulla collaborazione dei ragazzi in team di lavoro strutturati e organizzati secondo precisi ruoli e responsabilità, come insegna l’esperienza vissuta con lo staff IMEP, in modo che il docente accompagni il processo di apprendimento degli studenti in un nuovo ruolo decentrato.
I pc delle classi sono collegati in rete e possono accedere ad una serie di servizi, quali, ad esempio, posta elettronica, navigazione sulle pagine web, banche dati, e possono partecipare ad una teleconferenza; in quest’ottica gli studenti possono usare sotto il controllo del docente dispositivi quali tablet, portatili e smartphone.

Scuola Europa ripensa i rapporti dentro la scuola stessa e sul territorio, ad esempio attraverso i percorsi di Alternanza scuola-lavoro, la partecipazione in streaming a Convegni nazionali, come in occasione del Festival della geografia e al Progetto IMEP, in quanto essere cittadini europei è un valore ed un diritto.

Scuola Europa inoltre rilancia la sua funzione di ambiente di socializzazione tra scuola e famiglie attraverso l’allestimento di opere teatrali e la partecipazione diretta a spettacoli teatrali serali

Alcuni docenti, infine, producono in proprio materiali di studio per integrare i libri di testo – L.128/2013, art. 6, c. 1 – in una interazione docente studente –

ORIENTAMENTO IN USCITA

Ogni anno Scuola Europa propone ai ragazzi del secondo biennio e del V anno dei Licei un percorso di orientamento universitario articolato in diverse proposte: incontri con esperti formatori a scuola in orario curricolare, partecipazione ad open days universitari, frequenza pomeridiana di corsi proposti dall’Università Bocconi, partecipazione ad attività formative promosse dal Rotary.

Progetto BES e DSA

Introduzione

Scuola Europa accoglie ed integra gli studenti B.E.S. (Bisogni Educativi Speciali); l’espressione è entrata in uso in Italia dopo l’emanazione della Direttiva Ministeriale 27/12/2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”
In ogni classe vi sono alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni, quali svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse, dunque l’area da monitorare è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit e fa riferimento ad un’ampia categoria di difficoltà che vanno oltre le condizioni di disabilità. Per comprendere allora il reale significato di B.E.S. può essere molto utile scomporre l’espressione in due parti:

a) bisogni educativi: ovvero tutti i bisogni e le esigenze di cui ogni alunno necessita, ad esempio bisogno di sviluppare competenze, bisogno di appartenenza, di identità, di valorizzazione, di accettazione;
b) speciali: tale aggettivo si riferisce al fatto che in alcuni casi i bisogni educativi sopra menzionati sono complicati da qualche difficoltà (deficit motori, emotivi, cognitivi, sociali).

In questo senso il Bisogno Educativo diventa «speciale» cioè abbraccia il campo dei disturbi specifici dell’apprendimento, lo svantaggio sociale e culturale e ancora le difficoltà linguistiche per gli alunni stranieri e, di conseguenza, come si comprende, queste situazioni di disagio possono essere globali e pervasive (si pensi all’autismo) oppure più specifiche (ad es. la dislessia), settoriali (disturbi del linguaggio, disturbi psicologici d’ansia, ad esempio); gravi o leggere, permanenti o transitorie.
Alla luce di questa dovuta specificazione, Scuola Europa accoglie sia studenti D.S.A. (Disturbi Specifici di Apprendimento e/o Disturbi Evolutivi Specifici – Legge 170/2010 -), sia gli studenti in temporanea situazione di svantaggio sociale, linguistico e culturale, sia gli A.D.H.D. (studenti con problemi di controllo attentivo e/o dell’attività).
Le difficoltà di pianificazione, di apprendimento e di socializzazione con i coetanei in co-morbilità con uno o più disturbi dell’età evolutiva – disturbo oppositivo provocatorio (DOP), disturbo della condotta, disturbi d’ansia o dell’umore – vengono affrontati con la collaborazione tra famiglia, scuola e clinica per il completamento della diagnosi; in alcuni casi il quadro clinico richiede l’assegnazione dell’insegnante di sostegno, come previsto dalla legge 104/92.
Anche gli studenti con potenziali intellettivi non ottimali, quale il funzionamento cognitivo-intellettivo limite (borderline), qualora non rientrino nelle previsioni delle leggi 104 o 170, richiedono particolari considerazione. Per alcuni non presenta elementi di specificità, per altri il ritardo è legato a fattori neurobiologici, per altri ancora si tratta soltanto di una forma lieve di difficoltà per cui se adeguatamente sostenuti e indirizzati potranno avere una vita normale.
Tuttavia, vi sono moltissimi ragazzi che, in ragione della minore gravità del disturbo, non ottengono la certificazione di disabilità, ma hanno pari diritto a vedere tutelato il loro successo formativo, pertanto Scuola Europa offre a tutti gli studenti in difficoltà il diritto alla personalizzazione dell’apprendimento, richiamandosi ai principi enunciati dalla Legge 53/2003.
I ragazzi trovano a Scuola Europa un ambiente accogliente e stimolante, personale qualificato in grado di individuare insieme a loro e alle loro famiglie i più idonei percorsi di apprendimento, per soddisfarne gli specifici bisogni educativi e formativi.
Tali percorsi sono coordinati dal Gruppo di Lavoro per l’Inclusione – costituito dalle tre referenti della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1° grado e di 2° grado – che elabora in verticale il Piano Annuale Inclusività ed è supportato dalla presenza di una Psicologa.
Utilizzando le misure dispensative e gli strumenti compensativi più adeguati al fine di realizzare un intervento didattico il più possibile adeguato e personalizzato. Le referenti inoltre collaborano con i Consigli di Classe alla elaborazione di strategie volte al superamento di eventuali problemi nella classe e offrono supporto ai colleghi riguardo a specifici materiali didattici e di valutazione.

Il Piano d’Inclusione

E’ indubbio che lasciare un contesto conosciuto per inserirsi in uno nuovo (soprattutto nei passaggi di ciclo di studi, o nel caso dei trasferimenti da un Istituto ad un altro), apprendere le regole organizzative e modificare le abitudini di studio e di lavoro può creare negli studenti un temporaneo disorientamento accompagnato da ansia. Per questo motivo, i docenti individuano strategie per il proficuo inserimento scolastico, sulla base di osservazioni mirate, consapevoli che il benessere di ogni studente passa attraverso il saper gestire la propria quotidianità scolastica.
Scuola Europa accoglie gli alunni di madrelingua non italiana attraverso varie iniziative per facilitarne l’inserimento volto al successo scolastico e sociale.
Per gli studenti sono neo arrivati in Italia si offre assistenza ed informazioni per l’iscrizione da parte di un mediatore linguistico scelto tra i docenti di Lingua.
Per gli studenti che sono in Italia da alcuni anni ci si avvale di un mediatore linguistico esterno scelto dalla famiglia.
Si sta pensando di potenziare le competenze linguistiche di tutti gli studenti che vi partecipano, attivando un corso di lingua italiana perché i ragazzi si impratichiscano nella comunicazione quotidiana di livello base e avanzato, e creando attività di sostegno allo studio nelle varie discipline.

Sport

Una partita di basket del liceo

  1. FISICA E REALTA’:

    Il progetto dal titolo “Fisica e Realtà” ha come obiettivo formativo quello di mostrare agli studenti le applicazioni della scienza e in particolare della fisica nella vita quotidiana o “quasi”. Prevede durante l’intero anno scolastico sia delle uscite didattiche sia del lavoro da svolgere in classe che coinvolge diverse discipline a seconda appunto della classe a cui è rivolto. Gli alunni durante l’anno nel corso di fisica sviluppano argomenti relativi al moto degli oggetti, nell’ambito del programma di educazioni fisica studiano le varie discipline dell’atletica. A fine anno si prevede un’uscita sul campo sportivo con i docenti di entrambe le discipline in cui i ragazzi sperimenteranno l’atletica e le leggi della fisica studiate.

  2. ATTIVITA’ SPORTIVA AGONISTICA:

    Durante l’anno vengono organizzate attività sportive in ore extrascolastiche quali: calcio, nuoto, pallavolo, atletica, basket e gare di sci, supportati da 2 federazioni di promozione sportiva.

    • NISSA: Dall’anno Scolastico 2012/2013 è stata creata una Lega Sportiva NISSA con gli istituti internazionali del Nord Italia e della Svizzera, occasione per ampliare l’offerta sportiva agonistica della scuola, attraverso l’organizzazione di manifestazioni e tornei che coinvolgano le varie discipline sportive.
    • FISIAE: Lega sportiva che permette il confronto in diverse discipline tra le scuola cattoliche e non.

 

  1. CALENDARIO SPORTIVO 2016/17

    1. Torneo di calcio ragazzi – 15/10/2016 presso ASM
    2. Torneo di pallavolo ragazzi – 19/11/2016 presso ISM
    3. Torneo di pallavolo ragazze – 19/11/2016 presso BSM
    4. Gare di sci – 19, 20, 21/1/2017 presso Aprica
    5. Torneo di pallacanestro ragazzi – 4/2/2017 presso BSM
    6. Torneo di pallacanestro ragazze – 11/4/2017 presso ASM
    7. Torneo di tennis a squadre – 1/4/2017 presso Scuola Europa
    8. Corsa campestre (3km – ragazze, 3.5km – ragazzi) – 4/4/2017 presso TASIS
    9. Torneo di Golf – maggio 2017 presso golf club Tolcinasco

Team Europa - la squadra di basket del liceo

Teatro

  1. ABBONAMENTO A TEATRO

    Scuola Europa propone ogni anno un calendario di spettacoli in abbonamento al Piccolo Teatro di Milano, in orario serale, scelti fra i più significativi della stagione, ed organizza la partecipazione degli studenti interessati e dei loro genitori, tramite sottoscrizione di diverse tipologie di abbonamento a prezzo agevolato.
    Per la prossima stagione il programma prevede:

    • Elvira di e con Toni Servillo, debutto nazionale, 27 ottobre
    • Cenerentola, balletto classico con musica di Sergej Prokof’ev sulla coreografia creata dal direttore della Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala 13 dicembre
    • Lehman Trilogy I Parte, ultima regia di Luca Ronconi e già “classico” del Piccolo Teatro 17 gennaio (con possibilità, per chi lo desiderasse, di acquistare il biglietto per la seconda parte ai prezzi agevolati di 5 euro per gli studenti e 12 per gli adulti)
    • Non ti pago, commedia Eduardo De Filippo, con la regia di Luca De Filippo 21 marzo
      I costi degli abbonamenti sono euro 40 studenti ed euro 74 adulti, con la possibilità di aggiungere il quinto spettacolo (seconda parte di Lehman Trilogy) alle condizioni sopra esplicitate.
  2. CORSO DI TEATRO

    Tenuto dal Prof. Daniele Camiciotti, laureato in Lettere moderne, diplomato al Corso di perfezionamento universitario di Educazione alla teatralità ed alla consapevolezza del sé, attore professionista, Presidente e Direttore Artistico dell’Associazione Teatro2, autore del sito www.scuoleinscena.it , gestore della Scuola di Teatro per ragazzi ed adulti, laboratori teatrali scolastici ed extrascolastici in scuole di ogni ordine e grado di Lombardia e Piemonte.
    Scuola Europa pensa che l’esperienza teatrale, vista nella dimensione del laboratorio, sia un valido stimolo all’espressione della creatività personale, alla scoperta di sé e alla comprensione di diversi aspetti della realtà. Attraverso tale esperienza i ragazzi possono avere modo di sperimentare in prima persona le loro risorse e i loro limiti, oltre a sviluppare le proprie potenzialità di socializzazione.
    Per questa ragione la scuola propone per gli studenti dei Licei un corso pomeridiano, con cadenza settimanale, a partire dal mese di novembre, tenuto dal dott. Daniele Camiciotti.
    Tale corso parteciperà al “Programma Connection”: ciò consentirà agli studenti di avere parte nel mese di maggio con il loro spettacolo ad una selezione, curata da esperti inviati dal Teatro Litta, che potrebbe permettere loro di portare lo stesso spettacolo sul palcoscenico del Litta,
    nell’autunno successivo, assieme ad altre scuole selezionate.

  3. TEATRO A LEZIONE

    Durante l’anno scolastico le classi dei Licei sono coinvolte nell’allestimento di opere teatrali e nell’elaborazione del relativo testo a cura della prof.ssa Ginese e dell’avvocato Ghirardelli.

Volontariato e solidarietà

Tutti gli studenti dal terzo anno al quinto anno del liceo scientifico e del liceo linguistico potranno scegliere liberamente tra le opzioni proposte dove fare il volontariato durante l’anno accademico:

Visualizza le opzioni (PDF)

Attività Extra

Giapponese

Corso di metodologia dello studio

tenuto dalla dott.ssa Ilaria Repossi, psicologa consulente della Scuola.

Socials

LICEI

Licei

Liceo Linguistico: Prof.ssa Roberta Ginese
Liceo Scientifico: Prof.ssa Roberta Notarnicola

Interviste licei

Cosa dicono gli studenti ...

Tour dei Licei

Certificazione Linguistiche Liceo

Certificazione Linguistiche Liceo

Fare i Cambridge IGCSE a Milano - studiare in lingua inglese

ELM

Novità per l'anno scolastico 2017/18

experimental-laboratory-method-elm

NUOVA LINGUA CINESE

il-cinese

ECDL IN CLASSE

LIBRI DI TESTO

Video Youtube

CITY EUROPA

Calendario

< 2017 >
Iuglio
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Ultime news Scuola Liceo

Tutte le news del Liceo