Emergenza Covid-19

Questa pagina temporanea del sito nasce per informare l’utenza sulle iniziative intraprese o in cantiere a Scuola Europa relativamente alla gestione dell’emergenza Covid-19. I contenuti proposti, aggiornati in tempo reale anche in base alle più recenti disposizioni della Autorità, sono frutto del lavoro di un team dedicato, il Coordinamento Covid, composto da:

 

 

Il team, reperibile all’indirizzo coordinamento.covid@scuolaeuropa.it, nasce con lo scopo di ottimizzare tempistiche e risorse della scuola e agire tempestivamente in risposta alle continue sfide di fronte alle quali siamo posti dall’emergenza sanitaria in corso, per garantire la sicurezza degli studenti e del personale, la continuità e la qualità dell’offerta didattica, la solidità economico-finanziaria dell’istituto.

 

IL RIENTRO A SCUOLA

A partire dal mese di giugno 2020, una volta completato il percorso didattico a distanza, approntato sin dai primi giorni dell’emergenza e migliorato giorno dopo giorno, Scuola Europa si è mobilitata per garantire il rientro a scuola in presenza e in piena sicurezza per l’anno scolastico 2020/2021. Con lunedì 14 settembre, giorno di avvio per tutti gli ordini di studio, si concretizzano definitivamente gli sforzi profusi nei mesi estivi per la messa in sicurezza delle aule e degli spazi comuni e per la stesura di protocolli sanitari validi per gli studenti, il personale dell’istituto e i genitori. Il rientro è stato anticipato da una settimana di ripasso aperta agli studenti della scuola primaria con la modalità della partecipazione volontaria. Questa è la video-narrazione della prima settimana che racconta le più importanti novità sul piano della sicurezza messe in campo a Scuola Europa:

 

SICUREZZA A SCUOLA

La scuola ha elaborato sin dai primi giorni della stagione estiva protocolli sanitari con relative procedure sia per il personale sia per studenti e genitori:

Protocolli Covid Infanzia
Protocolli Covid Primaria
Protocolli Covid Secondaria di I grado
Protocolli Covid Licei

Ai seguenti link è possibile consultare le linee guida delle procedure di prevenzione sanitaria per l’anno scolastico 2020/2021:

LINEE GUIDA PROCEDURE PREVENZIONE SANITARIA
LINEE GUIDA REFERENTE COVID

Accesso

All’entrata, il personale della scuola si occupa della fluidità degli accessi, che verranno effettuati in esclusiva al civico 39 di Viale Majno. All’ingresso è stata installata una telecamera non a riconoscimento facciale e con lettura a infrarossi già a 10 metri di distanza per individuare soggetti con temperatura elevata, segnalati sull’apposito monitor con diverso colore. La misurazione istantanea della temperature tramite termoscanner al solo passaggio a distanza, consente l’accesso in totale fluidità e riduce considerevolmente il rischio che si creino assembramenti. Studenti, genitori, personale e fornitori che superano i 37,5° di temperatura corporea sono invitati a lasciare la scuola.

Gli orari di ingresso e uscita, che chiediamo ai genitori e agli studenti di rispettare il più possibile per semplificare le operazioni di accesso, sono:

Infanzia, ingresso dalle 8.30 alle 9.30, uscita dalle 15.15 alle 16.15;

Primaria, ingresso dalle 8.15 alle 8.30, uscita alle 16.00 per le classi prime, alle 16.10 per seconde e terze, alle 16.15 per quarte e quinte;

Secondaria di primo grado, ingresso dalle 8.05 alle 8.15, uscita variabile a seconda delle attività pomeridiane a cui partecipano gli studenti;

Licei, ingresso dalle 7.45 alle 8.00, uscita variabile a seconda delle attività pomeridiane a cui partecipano gli studenti.

Reception/Segreteria

La reception è stata modificata e spostata all’ingresso dalle scale, dove è vietata ogni forma di assembramento. La presenza della doppia rampa di scale consente a studenti e personale di salire e scendere seguendo percorsi differenti. Alla Segreteria si accede da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, solo su prenotazione e tutti i pagamenti vengono effettuati online. All’ingresso sono state predisposte le colonnine igienizzanti per le mani, il cui utilizzo è obbligatorio che per chiunque entri a scuola. Le colonnine nebulizzano l’igienizzante, in modo da garantire la totale assenza di contatto tra mani e superfici. Tutti gli uffici (Presidenza, Segreteria e Amministrazione), inoltre, sono stati spostati al piano terra, per evitare che i genitori e i fornitori attraversino gli spazi dedicati esclusivamente alla didattica, ai ragazzi e al personale della scuola.

 Le classi

In ogni classe sono stati installati sui singoli banchi separatori in policarbonato, trasparenti, flessibili e dagli angoli smussati, consentendo così di non utilizzare la mascherina (riponibile sull’apposito gancio del separatore) che risulta invece obbligatoria quando ci si alza dal banco o ci si sposta nelle aree comuni.

Oltre alle ordinarie pulizie di ambienti e arredi, abbiamo pensato che la saturazione dell’aria negli spazi chiusi, come aule e uffici, meritasse di essere esaminata. Nonostante le disposizioni sanitarie circolate a livello nazionale prevedano solo di garantire il “ricircolo d’aria”, cosa che a Scuola Europa è assicurata dalle finestre con apertura a ribalta, abbiamo deciso di optare per un sistema di sanificazione dell’aria più efficace che non costringa anche in inverno ad aprire le finestre: ciascuna aula verrà dotata di uno speciale dispositivo a soffitto che contiene una lampada UVC (che non irradia verso l’esterno) con sistema di ventilazione e filtraggio dell’aria che in circa mezz’ora riesce a sanificare da batteri e virus. Il dispositivo, a differenza delle macchine ad ozono che richiedono di essere usate non in presenza di persone, è strutturato per lavorare durante tutto il giorno, senza problemi per chi abita l’ambiente. Tale dispositivo è stato installato in tutti gli ambienti chiusi, inclusi i bagni. Ricordiamo che la Scuola non dispone di impianto di canalizzazione dell’aria condizionata, ritenuta pericolosa per il circolo di batteri e virus.

Spazi comuni

Nei bagni sono stati sostituiti i rotoli asciugamani in cotone con gli asciugatori ad aria jet, più efficaci e di rapida fruizione, affiancati da colonnine igienizzanti. In tutte le altre aree di potenziale assembramento all’interno della scuola, come le macchinette ristorative, sono previsti controlli del personale e sono state preposte sul pavimento indicazioni specifiche per mantenere il distanziamento, fermo restando l’obbligo, come disposto dal protocollo interno di accesso ai locali, di utilizzo delle mascherine in tutte le aree comuni.

Nei locali mensa, grazie al recepimento del protocollo sanitario elaborato dal nostro fornitore, Gruppo Pellegrini, e ad un accordo con lo stesso, abbiamo allestito postazioni a sedute limitate separate da divisori in policarbonato su ogni lato. La mensa, che normalmente conta 500 posti a sedere, è allestita con soli 120 posti per ospitare a turno e in orari differenti gli ordini di studio (infanzia, primaria e secondaria di primo grado). Il rispetto dei turni è facilitato anche dall’alternanza tra distribuzione dei pasti in mensa e distribuzione al piano. Viene garantita comunque la stessa tipologia di pasto caldo e gli orari resteranno gli stessi degli anni precedenti. Per gli studenti dei licei è possibile ritirare all’apposito desk la merenda, rispettando il distanziamento e seguendo le indicazioni del personale della scuola.

Palestre

La scuola è dotata di 3 palestre per un totale di 870 mq. Le classi non vengono mai accorpate, così da garantire un accesso agli spazi ad un massimo di 20 studenti alla volta. Per accedere alla palestra è obbligatorio l’utilizzo di scarpe differenti da quelle utilizzate nel corso della giornata e l’accesso agli spogliatoi, coordinato dai docenti, è contingentato. Dopo ciascun utilizzo della palestra, gli ambienti e gli attrezzi vengono sanificati.

 

Questa pagina viene aggiornata costantemente fino al termine dell’emergenza sanitaria e i contenuti sopra riportati sono stati elaborati in base alle domande più frequenti ricevute negli ultimi giorni da parte dei genitori. Qualora fossero necessari ulteriori chiarimenti, invitiamo a consultare le FAQ di seguito oppure a contattare il team Coordinamento Covid, che rimane a disposizione all’indirizzo: coordinamento.covid@scuolaeuropa.it .

FAQ

Per chi è previsto l’obbligo di utilizzo della mascherina all’interno della scuola?

Per tutti gli studenti di età superiore ai 6 anni, per il personale scolastico e per i genitori in visita. Studenti e personale sono tenuti ad indossare la mascherina durante l’utilizzo di tutti gli spazi comuni e aggregativi che non siano dotati di barriere divisorie: corridoi, scale, bagni, reception, mensa, cortile, palestra, terrazzi, ingresso dell’edificio.

E in cortile?

Utilizzato dalle classi della Primaria e della Secondaria di primo grado, il cortile accoglierà gli studenti a scaglioni e, con la collaborazione del personale scolastico (così come accade per tutti gli spazi comuni), verrà garantito il controllo sul mantenimento della distanza minima di sicurezza e sull’utilizzo della mascherina.

Perché si è scelto di utilizzare i divisori sui banchi e sulle cattedre?

Perché sono stati studiati per non essere eccessivamente “alienanti”: proteggono lo studente su tre lati del banco con barriere trasparenti di policarbonato, sono antiurto, flessibili e hanno i bordi smussati. Queste protezioni evitano che studenti e docenti indossino tutto il giorno la mascherina e possano interagire tra di loro mantenendo visibile il viso. Per tutti gli altri dispositivi di sicurezza previsti, si invita alla lettura di questa pagina nell’apposita sezione.

Come funzionano le lampade per purificare l’aria?

Il dispositivo è stato ideato per avere un’azione di purificazione dell’aria tramite la tecnologia UVC ed agisce aspirando l’aria e irradiandola all’interno di una camera di filtraggio. L’aria viene quindi espulsa, con un’azione purificante del 99%. I raggi UVC vengono protetti e mantenuti internamente, e non vengono assolutamente usati per nessuna radiazione esterna. La luce emessa dal pannello led inserito nella lampada emette invece verso l’esterno una normale luce day light priva di radiazioni UVA-UVB- UVC. Il dispositivo, inoltre, non agisce per ionizzazione né per ozonizzazione. In buona sostanza: è un depuratore d’aria a raggi UVC all’interno, senza irradiazione diretta verso le persone, mentre all’esterno appare come una semplice lampada a led.

 

Ultimo aggiornamento il: 11 settembre 2020